Menu

Vinyl, la prima serie tv basata sul mondo della musica rock

18/04/2016 - Spettacolo
Vinyl, la prima serie tv basata sul mondo della musica rock

Nata dalla mente di due personalità leggendarie come il regista Martin Scorsese e il cantante Mick Jagger, Vinyl è la serie televisiva che ha lasciato tutti a bocca aperta sin dal suo debutto, avvenuto sia in Italia che in America lo scorso 14 Febbraio.

Nata sulla base di una conversazione avvenuta circa 10 anni fa tra il leader dei Rolling Stones e il regista Premio Oscar, la serie televisiva Vinyl offre al pubblico di Sky Atlantic una panoramica completa sull’industria musicale newyorchese degli Anni ’70.

Il particolare periodo viene raccontato agli spettatori di Vinyl attraverso gli occhi di Richie Finestra, un produttore discografico italo americano che, dopo aver prodotto molti artisti di successo durante gli Anni 60, all’alba del nuovo decennio arranca per via della nuova corrente punk che a poco a poco sta prendendo il sopravvento.
Oltre ai due celeberrimi nomi, Mick Jagger e Martin Scorsese, il telefilm vanta inoltre anche un team di grande successo alla produzione: il giornalista del magazine “Rolling Stone” Rich Cohen e lo showrunner delle fiction “I Soprano” e “Broadwalk Empire” Terence Winter.

La serie tv Vinyl va in onda in America sulla rete via cavo HBO (anche produttrice del telefilm), mentre in Italia viene trasmessa in esclusiva sul canale Sky Atlantic. Tutte le repliche delle puntate della prima stagione di Vinyl sono inoltre disponibili su Sky On Demand e Sky Online.

vinyl
Vinyl: la storia dell’ascesa del punk rock

Il motivo del successo della nuova serie televisiva prodotta da HBO, oltre ai grandi nomi che stanno dietro e davanti la macchina da presa, è la trama. Il telefilm racconta dell’ascesa del punk rock nel panorama musicale della New York del 1970, narrata attraverso le vicende dell’agente discografico italo-americano Richie Finestra (interpretato dall’attore vincitore di due Emmy Awards Bobby Cannavale).

Richie è il presidente dell’American Century, un’etichetta musicale che egli ha creato con le sue mani durante gli anni ’60 e che, purtroppo, non gode più della stessa popolarità che godeva un tempo. L’unica speranza di salvare la casa discografica è quella di cederla ad una società tedesca oppure di trovare dei nuovi artisti di successo da produrre. Dal momento che l’American Century rappresenta la realizzazione di un sogno per Finestra, l’uomo decide di optare per la seconda opzione, sebbene i suoi soci Scott Leavitt (P.J. Byrne), Julian Silver (Max Casella) e Skip Fontaine (J.C. Mackenzie) siano contrari.

Fortunatamente per Richie, la sua assistente Jamie Vine (Juno Temple) incrocia Kip Stevens (James Jagger), il frontman del gruppo punk Nasty Bits. Sottopone la demo della band al discografico, il quale decide di tentare il tutto per tutto producendoli. Tuttavia, Richie non sa che il manager dei Nasty Bits è Lester Grimes (Ato Essandoh), una sua vecchia conoscenza, ovvero il primo cantante blues da lui prodotto, con cui non è rimasto in buoni rapporti.
Ma i problemi della casa discografica non sono le uniche preoccupazioni di Finestra. Il suo matrimonio con la bella Devon (Olivia Wilde) è infatti in piena crisi e l’incomprensione tra i due si fa sempre più profonda. La donna si sente trascurata dal marito e comincia a rimpiangere i tempi in cui era una delle attrici e modelle più desiderate della Factory di Andy Warhol.

Così Richie sprofonda in una crisi personale e lavorativa profonda, che lo riporterà ad esagerare con eccessi di alcol e droga e a creare forti tensioni non solo nella sua vita professionale ma anche in quella personale, allontanandosi anche dei suoi soci ed amici di vecchia data.

Ce la farà Richie a riportare a galla gli affari dell’American Century e ricostruire il rapporto con moglie e figli? La seconda stagione di Vinyl è già stata rinnovata dal network HBO e probabilmente approderà su Sky Atlantic il prossimo anno.

Nel frattempo, coloro che si sono persi la serie televisiva “evento” prodotta da Mick Jagger e Martin Scorsese e scritta dal celebre e pluripremiato sceneggiatore de “I Soprano” Terence Winter, potranno recuperare guardando tutte le puntate della prima stagione di Vinyl su Sky Online.

Il cast di Vinyl

Oltre a vantare dei nomi celeberrimi, Vinyl ha dalla sua parte anche la bravura del cast, composto esclusivamente da nomi già noti tra il pubblico del grande e del piccolo schermo.
Primo fra tutti, spicca il nome Bobby Cannavale, l’attore che interpreta il ruolo del protagonista Richie Finestra. Cannavale è stato premiato con due Emmy Awards per la sua partecipazione nella sit-com americana “Will&Grace” e per il suo ruolo nella serie di Terence Winter “Broadwalk Empire”.

Nel cast principale, c’è anche l’attrice e modella Olivia Wilde, che in Vinyl veste i panni di Devon, la moglie del protagonista Richie Finestra. L’interprete è già nota tra gli spettatori del teleschermo per aver preso parte al teen drama “The O.C.” e “Dottor House: Medical Division”.

Tra gli altri attori di Vinyl troviamo P.J. Byrne (“The Wolf of Wall Street”) nel ruolo di Scott Leavitt, Max Casella (“I Soprano”) nella parte di Julie Silver e Ray Romano (vincitore di un Emmy Award è protagonista della fiction americana “Tutti amano Raymond”) nei panni del socio di Richie, Zak Yankovich.

Partecipa a Vinyl anche James Jagger, il figlio del leader dei “Rolling Stones”, che recita nel ruolo di Kip Stevens, il cantante della punk band underground Nasty Bits.