Menu

Formula 1 2016: tutto ciò che bisogna sapere

30/06/2016 - Sport
Formula 1 2016: tutto ciò che bisogna sapere

Novità previste in Formula 1 2016

La Formula 1 è sicuramente uno degli sport in maggiore crescita non solo a livello italiano, ma anche per quanto riguarda l’estero. Sono tantissimi coloro i quali per la prima volta si avvicinano alla F1, giovani e meno giovani.

Proprio per rendere la Formula 1 ancora più appassionante, per la stagione 2016 sono state introdotte una serie di novità interessanti. Uno dei primi argomenti che ha visto l’introduzione di una importante novità è quello del taglio di pista, ovvero quando un pilota esce fuori strada accidentalmente e rientra per una via più breve rispetto al circuito normale. In questo caso verrà ritenuta infrazione soltanto se il pilota avrà avuto un effettivo vantaggio nel taglio di pista.

Inoltre, novità ancora più importante per la sicurezza e per evitare incidenti che possano avere conseguenze drammatiche, sono i test maggiori che vengono svolti sulle auto e anche sui piloti. Il tutto per avere dei test affidabili e che garantiscano la totale sicurezza dei piloti. Senza dimenticare che ci sono delle limitazioni importanti per quanto riguarda l’utilizzo della galleria del vento ed il sistema elettronico ad essa uguale.

Formula 1 2016: il nuovo Gran Premio d’Europa

La novità più importante per la Formula 1 2016 è indubbiamente il nuovo Gran Premio d’Europa. Una gara molto entusiasmante e che attira indubbiamente milioni di appassionati da ogni parte del mondo. Si tiene nella cittadina di Baku, in Azerbaijan, e si tratta di una mossa di Ecclestone, il patron della Formula 1, il quale porta per la prima volta l’automobilismo in questo paese che ha importanti risorse economiche da poter investire. Un percorso che nasconde una serie di insidie importanti per i piloti e che rendono la gara ancor più avvincente del normale. Il Gran Premio attraversa le strade della cittadina di Baku per un percorso che complessivamente misura 6 chilometri e 6 metri. piloti protagonisti nella Formula 1

Suggestivo per gli spettatori è il passaggio delle auto di Formula 1 in un tratto in salita che conduce alle storiche mura della città di Baku, fino ad arrivare ad una discesa che conduce direttamente verso il lungomare. Ma non è solo Baku la grande novità della Formula 1 2016, in quanto torna anche il Gran Premio di Germania, quello che si tiene nella città di Hockenheim.

Le scuderie della Formula 1 2016

Tante sono le scuderie che prendono parte alla Formula 1 2016, tutte pronte a rendere ogni gara entusiasmante per gli appassionati di questo sport. Non mancherà una delle protagoniste indiscusse degli ultimi anni nel mondo della Formula 1, la Mercedes AMG Petronas F1 Team. Immancabile anche la presenza della storica Ferrari, scuderia che vanta tifosi a livello internazionale e che, come ogni anno, si prospetta protagonista della stagione.

Anche la Williams Martini Racing è tornata da qualche anno a far parte stabilmente delle scuderie che partecipano ai GP di Formula 1. Presente nella Formula 1 2016 anche la Red Bull Racing, una scuderia di grande rilevanza e che nelle ultime stagioni è stata il vero e proprio trampolino di lancio per diversi piloti di spessore mondiale. Da qualche anno partecipa alla Formula 1 anche la Sahara Force India che anche in questa stagione è ai nastri di partenza dei GP.

Stesso dicasi anche per la Toro Rosso e per la Sauber F1 Team, mentre vuole essere la vera outsider la McLaren Honda. Utili per far crescere i giovani talenti della Formula 1 sono anche le più scuderie Manor Marussia, Haas F1 Team e Renault Sport.

I piloti protagonisti nella Formula 1 2016

Non mancano le novità nel mondo dei piloti della Formula 1 2016, così come le conferme. Hamilton e Rosberg sono i piloti di riferimento della Mercedes AMG Petronas, pronti a dare spettacolo con la loro grande capacità. Le rosse della Ferrari, invece, puntano molto su Vettel e Raikkonen, rivali di spessore, così come la Red Bull con Ricciardo e Verstappen, già nel mirino delle grandi scuderie. La Williams, invece, conta sull’operato dell’esperto Massa e di Bottas, mentre molto interessanti sono i piloti della Force India, Perez e Hulkenberg. Altri giovani interessanti sono i due piloti della Toro Rosso, Kvyat e Sainz.

La Sauber punta su Ericsson e Nasr, due elementi che possono diventare protagonisti, proprio come Grosjean e Gutierrez della Haas. La Renault annovera come suoi piloti Magnussen e Palmer, la Marussia ha Wehrlein e Haryanto, mentre l’esperienza di Alonso e Button può rivelarsi fondamentale in Formula 1 per la McLaren Honda.